W3C

Partecipa

Mailing list

Se si desidera ricevere regolarmente le news tramite email ci si può iscrivere alla mailing list news@w3c.it.
La lista è a basso traffico, e gli iscritti non sono autorizzati a scrivere alla lista.

Traduzione delle specifiche

Il World Wide Web Consortium utilizza l'Inglese come lingua principale. Nonostante la versione ufficiale di un documento W3C sia sempre quella in Inglese, nel tentativo di raggiungere un pubblico e un numero di organizzazioni il più ampio possibile, il Consorzio incoraggia volontari di tutto il mondo ad effettuare traduzioni delle Recommendation.
Sul sito del W3C è possibile consultare sia la pagina principale delle traduzioni in tutte le lingue che la lista delle traduzioni in italiano. Alcuni documenti sono reperibili solo sul sito dell'Ufficio.

Le traduzioni “non certificate”

Contattate l'Ufficio W3C se avete tradotto una specifica o intendete farlo. Aggiungeremo la vostra traduzione alla lista in questa pagina. Le segnalazioni possono essere effettuate all'indirizzo w3c@w3c.it perché le traduzioni vengono linkate a questa pagina. È inoltre richiesta una segnalazione all'indirizzo w3c-translators@w3.org per notificare al W3C la nuova traduzione disponibile. Maggiori informazioni sulla procedura per le traduzioni di Recommendation W3C è disponibile all'indirizzo http://www.w3.org/Consortium/Legal/IPR-FAQ-20000620.html#translate.

W3C mantiene una lista per i traduttori, la w3c-translators@w3.org mailing list. Per iscriversi o cancellarsi, spedire mail a w3c-translators -request@w3.org, con il comando subscribe o unsubscribe nel campo subject della mail. È inoltre possibile consultare gli archivi della lista.

Le “Authorized translation”

Una traduzione autorizzata differisce dalle altre traduzioni delle specifiche perché ha valore normativo equivalente alla versione originale in inglese, ed è sottoposta ad un processo di revisione, anche se in caso di vertenze la versione che fa fede resta quella in inglese.

Ulteriori informazioni

Direttamente sul sito del W3C