W3C

W3C presenta il Device Indipendent Authoring Language

Servizi mobili, operatori, aziende di dispositivi presentano nuovi standard basati sul modello per il content authoring

Contatti America e Australia --
Janet Daly, <janet@w3.org>, +1.617.253.5884 o +1.617.253.2613
Contatti Europa, Africa e Medio Oriente --
Marie-Claire Forgue, <mcf@w3.org>, +33.492.38.75.94 o +33.676.86.33.41
Contatti Asia --
Yasuyuki Hirakawa <chibao@w3.org>, +81.466.49.1170

(disponibile in Inglese, Francese, Giapponese, e tradotta in altre lingue )



http://www.w3.org/ -- 16 maggio 2006 -- Oggi il World Wide Web Consortium annuncia la pubblicazione del Device Independent Authoring Language (DIAL), che renderà semplice l'authoring per un' ampia gamma di dispositivi mobili. Il W3C Device Independence Working Group invita ad effettuare revisioni ed alla discussione con la comunità di questo First Public Working Draft.

"La suite DIAL prende il meglio dei principi e delle tecnologie Web esistenti, ed estende la loro ricchezza con nuove caratteristiche che meglio soddisfano i bisogni dei differenti dispositivi", ha spiegato il Direttore del Working Group Rhys Lewis di Volantis. "Nata dall'esperienza di produttori di dispositivi, fornitori software, operatori del mobile, content company e dalla comunità dell'accessibilità, DIAL ha il potenziale per migliorare la qualità della vita del mobile."

I Content Provider affrontano la sfida per il Content Authoring

Oggigiorno sono utilizzati migliaia di dispositivi mobili con un ampio raggio di capacità. Le persone si aspettano, disponibili sul mobile, qualità di servizio ed abbondanza di informazioni al pari di quelle che possono trovare sul Web stando alla console dei loro computer desktop.

Questa differenza pone significative sfide ai Web designer e agli operatori del mobile. Come può l'operatore distribuire contenuti in modo tale che risultino contemporaneamente efficienti e graditi al consumatore?

DIAL incorpora nuove ed affidabili tecnologie per semplificare l'authoring

L'approccio di DIAL a queste sfide è comprovato e realistico: i contenuti sono più flessibili ed adattabili quando dati, styling, layout ed interazioni sono descritti indipendentemente.

DIAL è un language profile basato sui vocabolari XML e sui moduli CSS del W3C. Questi forniscono meccanismi standard per rappresentare la struttura della pagina Web, la presentazione e l'interazione dei form. DIAL utilizza anche il vocabolario di metadati DISelect per vincere le sfide poste dall'authoring in contesti di multiple delivery.

DIAL gode di ampio supporto dall'industria

DIAL è stata sviluppata con il W3C attraverso il Device Independence Working Group, che include leader dell'industria quali ANEC (European Association for the Co-ordination of Consumer Representation in Standardisation), The Boeing Corporation, CNR--Consiglio Nazionale delle Ricerche, Electronics and Telecommunications Research Institute (ETRI), France Telecom, IBM Corporation, Mobileaware, Ltd., Nokia, Segala, Vodafone, e Volantis Systems Ltd.

Il lavoro del Device Independence Working Group è una parte del lavoro tecnico per la Mobile Web Initiative (MWI) del W3C, rendendo la visione di "un solo Web" per i dispositivi, una realtà.

Il World Wide Web Consortium [W3C]

Il W3C è stato creato per portare il Web al massimo del suo potenziale, sviluppando protocolli comuni che permettano la sua evoluzione e ne assicurino l'interoperabilità. È un consorzio industriale internazionale guidato congiuntamente da dal MIT Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) negli USA, European Research Consortium for Informatics and Mathematics (ERCIM) con sede amministrativa in Francia e and Keio University in Giappone. I servizi forniti dal Consorzio includono: un archivio di informazioni sul World Wide Web per sviluppatori ed utenti, vari prototipi e applicazioni campione per dimostrare l'utilizzo della nuova tecnologia. Ad oggi, oltre 400 organizzazioni sono Membri del W3C. Per ulteriori informazioni: http://www.w3.org/