W3C

W3C lancia l'Incubator Activity

Disponibili nuove opzioni per l'Exploratory Technical Work al W3C

Contatti America --
Janet Daly, <janet@w3.org>, +1.617.253.5884 o +1.617.253.2613
Contatti Europa --
Marie-Claire Forgue, <mcf@w3.org>, +33.492.38.75.94
Contatti Asia --
Yasuyuki Hirakawa <chibao@w3.org>, +81.466.49.1170

(disponibile in inglese, francese e giapponese; tradotta anche in altre lingue)



http://www.w3.org/ -- 8 febbraio 2006 -- Il World Wide Web Consortium (W3C) annuncia oggi il lancio della Incubator Activity, una nuova iniziativa per promuovere lo sviluppo delle emergenti tecnologie Web-related, che integra il W3C Recommendation Track. L'Incubator Activity offre ai membri W3C ed alla Web community un processo nuovo e semplificato per discutere e sviluppare idee interessanti e dibattute che non sono, o perlomeno non sono ancora, palesi candidate alla standardizzazione.

"Con l'Incubator Activity, i Membri W3C e gli Invited Expert possono finalmente combinare scoperte nell'ambito delle Web technology con le risorse tecnologiche più rilevanti del W3C e vedere che cosa sviluppare" ha dichiarato il W3C Chief Executive Officer Steve Bratt. "Stiamo considerando adesso numerose proposte che sono potenzialmente da testare nella W3C Incubator."

Il primo Incubator Group gestirà la tematica "Content Labels." I Membri W3C che stanno sponsorizzando questo primo Incubator Group sono: @semantics; Internet Content Rating Association (ICRA); Institute of Informatics & Telecommunications, NCSR; Institute for Learning and Research Technology (ILRT); University of Bristol; Segala; T-Online; Vodafone; e Yahoo!

W3C fornisce un nuovo approccio al Discovery-stage Work

Il processo Recommendation Track del W3C ha conseguito successi per standard di ingegneria che sono fondamentali per l'infrastruttura del Web. Il Recommendation Track facilita lo sviluppo di standard di alta qualità che riflette il consenso dei membri, del Team, e del pubblico. La coordinazione con la comunità, la sperimentazione dell'interoperabilità e la revisione accurata sono tutti aspetti importanti del Recommendation Track.

La comunità Web ha cercato di condurre un lavoro più esplorativo all'interno del W3C. L'Incubator Activity è progettata per alimentare concetti emergenti che possono o meno contribuire al futuro nucleo dell'architettura Web ed anche a tecnologie tradizionalmente considerate parte dello strato applicativo. Il nuovo processo semplificato permette ai gruppi mirati di Membri W3C interessati ed agli esperti invitati di partire e progredire rapidamente nel nuovo lavoro, in un Incubator Group (abbreviato "XG"), che culminerà in un "Incubator Group Report." La Incubator Activity è stata progettata per rendere agevole il passaggio al W3C Recommendation Track quando è il momento opportuno per standardizzare i risultati.

Primo W3C Incubator Group per studiare i Content Label

Il documento ufficiale per il W3C Content Label Incubator Group stabilisce che obiettivo per il Gruppo sia "una modalità per effettuare un certo numero di asserzioni circa una risorsa o un gruppo di risorse. Per essere affidabile, la label che contiene quelle asserzioni dovrebbe essere testabile in qualche modo attraverso un mezzo automatizzato."

"L' XG renderà realmente semplice per i content provider pubblicare dati su caratteristiche chiave del loro materiale. Ciò permetterà a motori di ricerca, aggregatori ed altri sistemi di possedere dati validati in vari modi, per personalizzare i contenuti che offrono ai loro utenti finali", ha spiegato Phil Archer, Chief technical officer per ICRA. "I nostri casi d'uso iniziali mirano ad identificare cose come l'idoneità per i dispositivi mobili, la conformità con le linee-guida per l'accessibilità, i trustmark, l'attinenza con lo studio scolastico e, nelle aree di interesse di ICRA, l'idoneità all'utilizzo da parte dei bambini."

Il gruppo pensa di poter pubblicare i primi risultati entro un anno.

Il World Wide Web Consortium [W3C]

Il W3C è stato creato per portare il Web al massimo del suo potenziale, sviluppando protocolli comuni che permettano la sua evoluzione e ne assicurino l'interoperabilità. È un consorzio industriale internazionale guidato congiuntamente da dal MIT Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) negli USA, European Research Consortium for Informatics and Mathematics (ERCIM) con sede amministrativa in Francia e and Keio University in Giappone. I servizi forniti dal Consorzio includono: un archivio di informazioni sul World Wide Web per sviluppatori ed utenti, vari prototipi e applicazioni campione per dimostrare l'utilizzo della nuova tecnologia. Ad oggi, oltre 400 organizzazioni sono Membri del W3C. Per ulteriori informazioni: http://www.w3.org/