W3C

W3C espande l'internazionalizzazione per lo Speech Synthesis Markup Language

L'obiettivo è aumentare il supporto per le lingue del mondo nelle applicazioni vocali

Contatti America e Australia --
Janet Daly, <janet@w3.org>, +1.617.253.5884 o +1.617.253.2613
Contatti Europa, Africa e Medio Oriente --
Marie-Claire Forgue, <mcf@w3.org>, +33.492.38.75.94
Contatti Asia --
Yasuyuki Hirakawa <chibao@w3.org>, +81.466.49.1170

(disponibile in Inglese, Francese, Giapponese, e tradotta in altre lingue )



http://www.w3.org/ -- 3 agosto 2006 -- W3C annuncia i risultati del secondo Workshop on Speech Synthesis Markup Language, dove esperti invitati da tutto il mondo hanno presentato idee per espandere lo spettro di lingue supportate da SSML 1.0.

I risultati includono una nuova iniziativa di revisione di SSML 1.0, in modo che supporti un più ampio ventaglio di lingue mondiali, incluse le lingue ampiamente diffuse come Mandarino, Hindi, Arabo, Russo, Ebraico ed altre lingue parlate in India ed Asia.

Questi risultati rafforzano gli importanti traguardi già raggiunti con il primo Workshop SSML a Pechino dell'anno scorso, che fornì già informazioni fondamentali su molte lingue asiatiche.

L'annuncio dei risultati del secondo workshop funge da call for participation, per invitare i ricercatori di tutto il mondo a partecipare dell'impegno a migliorare la specifica.

Applicazioni vocali e lingue sotto-rappresentate stanno crescendo sul Web

Si stima nell'arco di tre anni il World Wide Web conterrà moltissimi contenuti scritti nelle lingue che attualmente sono sotto-rappresentate, come Cinese e dialetti indiani.

In molte delle regioni dove queste lingue sono parlate, la gente può accedere più facilmente al Web tramite un telefono cellulare, che tramite un computer desktop. Oggi ci sono nel mondo telefoni cellulari in numero 10 volte maggiore, rispetto a pc collegati ad Internet.

Una SSML migliorata aumenterà la capacità della gente di tutto il mondo di ascoltare il linguaggio sintetizzato tramite telefoni cellulari, pc desktop, o altri dispositivi, estendendo notevolmente la ricchezza di capacità di calcolo e di distribuzione delle informazioni quasi in ogni angolo del globo.

È fondamentale espandere lo spettro di lingue supportate dagli standard

I partecipanti al Workshop W3C hanno raggiunto conclusioni che aiutano ad espandere lo standard SSML.

Ad esempio, i partecipanti hanno espresso la necessità di aggiungere allo standard la capacità di rappresentare caratteristiche di linguaggio parlato, inclusi tono, accentazione sillabazione e durata, comprensibile dalla macchina. In alcune lingue, queste caratteristiche sono un fattore molto importante per determinare il significato.

Obiettivo della prossima fase è identificare pochi ma fondamentali meccanismi di base che riescano ad estendere la capacità di SSML di coprire meglio un più grande numero di lingue del mondo.

W3C invita gli attuali e nuovi membri a partecipare

W3C sta avanzando nel migliorare ed espandere le capacità di SSML basandosi sui risultati del Workshop. Le organizzazioni, in particolar modo quelle che annoverano nel loro organico personale madrelingua di Giappone, Cina, Corea, Russia e India sono invitate a partecipare del W3C e della sua Voice Browser Activity.

Il World Wide Web Consortium [W3C]

Il World Wide Web Consortium (W3C) è un consorzio industriale internazionale in cui i membri, uno staff a tempo pieno e il pubblico lavorano congiuntamente per sviluppare gli standard Web. Il W3C persegue la sua missione essenzialmente mediante la creazione di standard Web e linee guida progettate per assicurare la crescita a lungo termine del Web. Oltre 400 organizzazioni sono Membri del Consorzio. Il W3C è guidato congiuntamente dal MIT Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) negli USA, European Research Consortium for Informatics and Mathematics (ERCIM) con sede amministrativa in Francia e Keio University in Giappone, ed ha Uffici in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni: http://www.w3.org/