W3C

W3C pubblica una nuova edizione di Core XML Standard

I moglioramenti precisano e completano gli elementi di base delle tecnologie XML

Contatti America e Australia --
Janet Daly, <janet@w3.org>, +1.617.253.5884 o +1.617.253.2613
Contatti Europa, Africa e Medio Oriente --
Marie-Claire Forgue, <mcf@w3.org>, +33.492.38.75.94
Contatti Asia --
Yasuyuki Hirakawa <chibao@w3.org>, +81.466.49.1170

(disponibile in Inglese, Francese, Giapponese, e tradotta in altre lingue )



http://www.w3.org/ -- 16 agosto 2006 -- W3C ringrazia l'XML Core Working Group per aver prestato i propri servizi alla comunità, impegnandosi nello sviluppo di XML 1.0/1.1 e delle specifiche Namespaces in XML 1.0/1.1. Il W3C pubblica oggi una nuova edizione di questi standard per scambio dei dati, che include correzioni per tutti gli errata conosciuti e spiegazioni ove si potessero verificare fraintendimenti. Il fondamento forte, fornito dalla stabilità di queste specifiche base XML è il motivo fondamentale dell'aumento costante delle tecnologie per l'interrogazione, la trasformazione, la visualizzazione, la cifratura e l'ottimizzazione XML definite dal W3C.

XML ovunque

XML è usato per scambiare informazioni in molti domini e scenari. VoiceXML, MathML, SVG, RSS, Web3D, RDF/XML, XMP, XUL, SOAP, Ajax, e Jabber/XMPP sono appena alcune delle tecnologie XML-based. Suite di produttività molto diffuse come Microsoft Office e OpenOffice utilizzano XML. XML è citato da un sempre crescente numero di specifiche, incluse le specifiche ISO.

A cosa è dovuto il successo di XML? Per cominciare, al fatto che è un formato di testo strutturato, che è facilmente elaborabile dai computer, ma anche dagli esseri umani, che possono vedere il codice e, sia ricavare informazioni da esso, sia metterlo a punto con tool facilmente disponibili. XML infatti semplifica i processi di creazione e mantenimento del software. Come standard open indipendente dalla piattaforma, che supporta un parsing efficiente, XML è stato rapidamente supportato nelle librerie dei più diffusi linguaggi di programmazione (inclusi Java, C#, Python, Perl, e C) e successivamente in applicazioni free ed open source. Il W3C apprezza le discussioni attive sui forum riguardo XML, come ad esempio quelle di xml-dev, che hanno aiutato a migliorare e diffondere lo standard. L'adozione globale di XML è stata resa possibile dal suo supporto per l'internazionalizzazione; XML 1.1 estende e semplifica il supporto di XML 1.0 per gli utenti di tutto il mondo. La famiglia di tecnologie XML (inclusi XSLT, XML Schema, SAX, Document Object Model (DOM), e XML Signature/ Encryption) costituisce un toolkit completo ed economico per il management dei dati, contribuendo ulteriormente al suo successo.

Impegni del W3C per il futuro di XML

W3C è fortemente impegnato per il futuro di XML. Alla fine del 2006, W3C pubblicherà alcune W3C Recommendation per XML Query 1.0 e XSLT 2.0. W3C sta revisionando XML Schema, utilizzato in maniera massiccia nei Web service SOAP-based, e sta pianificando aggiunte a XML Query, oltre la versione 1.0. L'XML Processing Model pubblicherà molto presto il primo draft di un linguaggio XML per specificare sequenze di operazioni su documenti XML, come trasformazioni, validazioni, inclusioni e decrittazioni, basato su prodotti XML attualmente in corso di realizzazione, e progettazioni free e open source.

Tecniche generiche di compressione possono essere applicate ai documenti XML, ma è stato sviluppato anche un numero di tecnologie specifiche XML per migliorare l'efficienza di archiviazione, trasmissione ed elaborazione. Il W3C ha creato un Working Group su Efficient XML Interchange per diffondere le capacità di XML in domini che richiedono migliori performance e capacità aggiuntive come lo streaming.

Il World Wide Web Consortium [W3C]

Il World Wide Web Consortium (W3C) è un consorzio industriale internazionale in cui i membri, uno staff a tempo pieno e il pubblico lavorano congiuntamente per sviluppare gli standard Web. Il W3C persegue la sua missione essenzialmente mediante la creazione di standard Web e linee guida progettate per assicurare la crescita a lungo termine del Web. Oltre 400 organizzazioni sono Membri del Consorzio. Il W3C è guidato congiuntamente dal MIT Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) negli USA, European Research Consortium for Informatics and Mathematics (ERCIM) con sede amministrativa in Francia e Keio University in Giappone, ed ha Uffici in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni: http://www.w3.org/